m

This is Aalto. A Professional theme for
architects, construction and interior designers

Call us on +651 464 033 04

531 West Avenue, NY

Mon - Sat 8 AM - 8 PM

Top

ATRIUM – Alpe srl

Progetto:

ATRIUM

Cliente:

Alpe srl

Luogo:

Parma

Servizi:

Progettazione e Direzioni Lavori Integrata - CSP/CSE

Anno:

2012 – IN CORSO

Il nuovo complesso per uffici progettato dallo studio J+S guidato dal Arch. Federico Pella, trasforma un’area inutilizzata di 14 mila metri quadrati in un nuovo quartiere verde attraversato da percorsi ciclopedonali e nel quale gli edifici si sviluppano secondo un masterplan permeabile e accessibile al pubblico tra piazze, giardini ed elementi di arredo urbano liberi dal traffico automobilistico, per il quale sono stati realizzati parcheggi schermati da cortine di verde.

 

I sei edifici che lo compongono, di cui due sono ancora in realizzazione, sono di uno o due piani fuori terra e altezza interna variabile secondo le funzioni ospitate, hanno tratti tipologici comuni per tipi di rivestimento, finiture e texture applicate. In sostanza, pur facendo parte di un unico polo che comunica unitarietà e qualità, per collocazione, sviluppo volumetrico o dettagli di completamento, ciascun edificio esprime una propria identità. Elemento caratteristico dell’intero complesso è la presenza del patio, che offre continuità visiva tra interno e esterno a partire dall’accesso principale posto sempre sul lato lungo.

 

Il progetto fa della flessibilità degli spazi uno dei principi di riferimento: ogni blocco presenta tagli diversi di unità immobiliari (una, due e quattro) secondo le esigenze funzionali: il principio della flessibilità (tipologica, funzionale e distributiva), favorisce la modifica degli spazi nel corso del tempo secondo le mutate esigenze degli occupanti.

Il progetto sviluppa in maniera attenta il tema del verde, in particolare di quello al servizio del quartiere terziario, per offrire continuità visiva, vivacità e dinamicità cromatica e olfattiva sia ai tenant sia al pubblico. La struttura portante degli edifici è costituita interamente da legno lamellare tipo X-lam; i rivestimenti esterni sono realizzati in alluminio a taglio termico, di colore antracite o micaceo, che in parte provengono dalla lavorazione di materiali riciclati. Il vano tecnologico degli edifici, posto in copertura, è in struttura metallica rivestita in lamiera stirata con forometria variabile: tale soluzione si integra all’edificio senza essere percepita come un addendum. In copertura sono installati alcuni pannelli solari per l’acqua calda sanitaria, mentre sulla copertura della veletta del vano scala è integrato un sistema fotovoltaico di ultima generazione.

Per scelta progettuale, la copertura degli edifici è praticabile, ciò per consentire l’accesso al vano impiantistico e alla copertura piana nel caso di eventuali funzioni complementari esterne: una soluzione che permette di utilizzarla anche per altri usi e di percepire l’intero quartiere anche da una quota differente e di poter utilizzare la copertura anche per altri usi.

 

Altri aspetti rilevanti del progetto hanno riguardato l’efficienza energetica e la sostenibilità ambientale. L’impianto di climatizzazione avviene infatti con pompe di calore aria/ aria, mentre per il trattamento dell’aria sono stati adottati sistemi di recupero di calore dell’aria espulsa. Per l’autoproduzione di energia elettrica sono stati installati moduli fotovoltaici integrati, mentre l’acqua calda sanitaria arriva direttamente dall’utilizzo di fonti rinnovabili con pompa di calore. Il complesso, infine, punta alla gestione sostenibile delle risorse idriche, sul monitoraggio continuo della sicurezza degli impianti e su standard di efficienza energetica prossimi agli edifici a consumo di energia quasi zero.

Date: